ANNIE VIGIER & FRANCK APERTET (LES GENS D’UTERPAN)

en - it

ANNIE VIGIER & FRANCK APERTET (LES GENS D’UTERPAN)

Annie Vigier born 1965 and Franck Apertet born 1966
Live and work in Paris, France

Annie Vigier and Franck Apertet have been working together under the name “les gens d’Uterpan” since 1994. They have developed a creative process that progressively subverts the standard field of choreography. Their work questions the norms that govern the living arts and exhibiting, touching on several points and involving among other things an exploration of the body’s limits and the conventions of representation.
One of their most recent projects, Géographie-, is part of the process re|action they started in 2008, which numbers more than fifteen different works. Géographie- is a score for a group of performers conceived according to the spatial limits of the venue. The performers are recruited in the area where the show will be presented. The perimeter is defined by the movements of the dancers and determines the architecture inside which the choreography is performed (created using the tools and materials available on site). The presence of the dancers follows a schedule that is not communicated to the public and can only be perceived through the sound and vibrations emanating from the structure.
Géographie-Bolzano 2013, coproduced by the Transart Festival, Fondazione Museion, and CAC Brétigny, was presented at Museion from September 18 to 22, 2013, and was a sort of prelude to the exhibition Soleil politique proposed by Pierre Bal-Blanc.

Annie Vigier, nata nel 1965 e Franck Apertet nato nel 1966
Vivono e lavorano a Parigi, Francia

Nel 1994 Annie Vigier e Franck Apertet fondano il collettivo “les gens d’Uterpan” e avviano un processo creativo che progressivamente trasgredisce gli standard della coreografia.
Nel loro lavoro si interrogano sulle norme che governano le “arti viventi” e le esposizioni. Le loro ricerche toccano diversi punti e riguardano, oltre ad altri aspetti, un’esplorazione dei limiti del corpo e delle convenzioni della rappresentazione.
Uno dei loro lavori più recenti, Géographie- (Geografia-), fa parte del processo intitolato re|action iniziato nel 2008 che comprende più di una quindicina di lavori differenti. Géographie- è una partitura per un gruppo di interpreti concepita in funzione dei limiti spaziali del luogo che l’accoglie. Gli interpreti vengono reclutati nel luogo di presentazione della coreografia. Il perimetro è definito dai movimenti dei danzatori e determina l’architettura (realizzata con i mezzi e materiali reperibili e disponibili in loco) all’interno della quale si svolge la coreografia. La presenza o l’assenza dei ballerini segue un orario che non è comunicato al pubblico, ma è percepibile solamente dal suono e dalle vibrazioni meccaniche dei materiali emanate dall’architettura.
La performance Géographie-Bolzano 2013, coprodotta dal Festival di Transart, Fondazione Museion e CAC Brétigny, è stata presentata a Museion di Bolzano dal 18 al 22 settembre 2013 e ha costituito una sorta di preludio alla mostra Soleil politique.

Project: Soleil politique

close